Un degno addio

by Ossidiana

supported by
/
  • Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

     name your price

     

1.
2.
05:09
3.
01:47
4.
03:46
5.
6.
05:00
7.

about

"Un degno addio" is the second Ossidiana studio album.
Realised in Palermo at the DabliuRec Studios with Dario Di Matteo, the album features 7 tracks.
All lyrics and music by Ossidiana:
Antonio Liga
Alberto Di Bartolo
Manfredi Cipolla
Mario Arista

Keyboards in 94: Gabriele Roccella.

All graphics by Dario Di Bartolo

Special thanks: Eugenio Corrado, Laura Migliore, Rosanna Cipolla.

credits

released 03 April 2015

tags

license

all rights reserved

feeds

feeds for this album, this artist

about

Ossidiana Palermo, Italy

Antonio Liga-Voice, Guitar
Alberto Di Bartolo, Guitar
Gabriele Roccella, Keyboard
Manfredi Cipolla, Bass
Mario Arista, Drums

contact / help

Contact Ossidiana

Streaming and
Download help

Track Name: Tutto quello che so
Di nuovo ubriaco
Perso nel vuoto
Cosa ti dirò
Un altro giro
Dentro la testa
Cosa ti dirò
Di nuovo ubriaco
Come la merda
Cosa ti dirò
Di nuovo qui
Di nuovo
Cosa
Cosa ti
Cosa ti dirò

Una volta ancora
Ti ho tenuta sicura
Ora chi
Terrà
Sicuro me

Come potrei fermare
La tua folle corsa

Come può tutto quello che so
Non cambiare un cazzo al
Risultato finale di
Ciò che farò

Sembra una grande stronzata
Sembra una grande stronzata
Ma se
Ma se
Ma se
Ma se
Se esce
Dalla tua bocca è
Sicuramente
Vero
Se esce
Dalla tua bocca è
Sicuramente
Vero

L'inutilità
Di questa canzone è
Fottutamente rara
L'inutilità
Di questa canzone è
Fottuta
Di nuovo ubriaco
Come la merda
Cosa ti dirò
Di nuovo ubriaco
Perso nel vuoto
Cosa ti
Cosa ti
Cosa ti dirò
Di nuovo
Di nuovo
Ancora
Cosa ti dirò
Quale fulgido esempio d'uomo
Cosa ti dirò

La vita sarà
Più dura di me
Nel ricompensare
I tuoi sbagli
Track Name: 94
Come si sveglia fresca
Londra alle 6
Riesce a sorprendermi
Dopo una notte
Torbida
Mentre il 94 avanza
Tra le anse di Oxford street e penso
Che ti ho lasciato mentre sprechi ancora sonno per
Aiutare un bluff

Perché mi hai detto che
Hai visto troppo
Non siamo mica in Vietnam
Ora il naso libera
Dalla Cocaina che
Fidati non ti salverà

Come si sveglia fresca
Londra alle 6
E un taxi ti riporta
In una casa non tua
Lo so lei ti ha portato via tutto
O forse prima l’hai fatto tu a lei
Ma ora chi ti perdonerà


Perché mi hai detto che
Hai visto troppo
Non siamo mica in Vietnam
Ora il naso libera
Dalla Cocaina che
Fidati non ti salverà
Fidati
Fidati
Fidati non ti salverà

Perché mi hai detto che
Hai visto troppo
Non siamo mica in Vietnam
Ora il naso libera
Dalla Cocaina che
Fidati Fidati
Fidati non ti salverà
Track Name: Leimete
Vorresti non realizzare
Io non ho cosa dare
Ma non ti ho usata neanche un po'
O no
Strazia ma non morde mai
Come un tarlo mi consuma

Amo la sua prigione libera
Che lascia tutto uguale
E non sorride più davvero ma
Non deve più pensare

Ma adesso torna a ballare come sai
Sfiorami e liberami un po'
da me
Puoi tenere il guscio
Il dentro l'han mangiato già (Leimete x 2)
Ora prendi il guscio
Il dentro l'han mangiato già
Lei rideva e mi sembrava solo mia
Ora non ne resta che una malattia

Strazia ma non morde mai
E non so più
Cosa volere

Amo la sua prigione libera
Che lascia tutto uguale
E non sorride più davvero ma
Non deve più pensare
Amo la sua prigione libera
Lascia tutto uguale
E non sorride più davvero ma
Non fa mai troppo male
Track Name: Almeno Oggi
Forse dovrei evitare
Di interpretare sguardi
Che non mi lascino neutrale
Forse sono un pittore che
Ha già dipinto il suo quadro migliore

Quando e se tornerai sarò morto
Non era un brivido un attimo fa
Com’era semplice
Perdersi in un respiro

Alle porte l'estate
Questo è ciò a cui porta
La mia indicibile saggezza
Lava via ogni acquarello ma
Almeno dimmi com’è andata
Dietro i tuoi occhi

Quando e se tornerai sarò morto
Non era un brivido un attimo fa
L’ho voluto così tanto che
Non potrei più toccarti
Quando e se tornerai sarò morto
Com’era semplice
L’ho voluto così tanto che
Non riuscirei a toccarti
L'ho voluto così tanto che
Non potrei più toccarti

(Non riuscirei a toccarti)


Forse dovrei evitare
Ma almeno oggi
Lasciami un po’ lì

Alle porte l’estate
Almeno oggi
Lasciami qui a naufragare

Almeno oggi
Almeno
Track Name: Mentre il deserto avanza (Relax)
Restano
Solo rovine e sciacalli
Restano
Solo sciacalli

In questa culla nel mare
In questo porto di civiltà
Dell’orgoglio di arabi e svevi
Non è rimasta che un'ombra
Che si dilegua

I vespri si son persi ormai
Viene umiliata la città
Strozzata dalla bramosia
sprofonda nel suo fango
E sul suo peso crollerà
Senza un degno addio
lo scirocco che verrà
Ne porterà la cenere

Adesso guarda e trattieni
Le lacrime
Quanto in basso, quanto
Si può cadere in basso

Tra le colonne
Branchi di lupi e sciacalli
Tra gli archi erosi dal vento
Sciacalli

Era la capitale del regno
Era la capitale del regno
Nel suo letto dorato
Era la capitale del regno

Quanto in basso, quanto
Si può cadere in basso

I vespri si son persi ormai
Viene umiliata la città
Straziata dall'ipocrisia
Mentre il deserto avanza
E sul suo peso crollerà
Senza un degno addio
lo scirocco che verrà
Ne porterà la cenere

Adesso guarda e trattieni